Il futuro è in DAD, ma noi siamo ancora connessi?

Il futuro è in DAD, ma noi siamo ancora connessi?
Ad un anno dall'inizio di una pandemia che sembra avanzare piuttosto che regredire, si contano i tanti effetti collaterali tra cui un preoccupante dilagare di forme di disagio psichico tra i più giovani. Tra le cause, si punta il dito sulla DAD, che al momento sembra l'unica certezza per la garanzia del diritto allo studio.
Ne discutiamo con: Andrea Bevacqua docente materie letterarie scuola media, Laura Boschetto rappresentante di Codici, ente valutatore progetto Apptraverso la Calabria, Dott.ssa
Francesca Serravalle
psicologa e psicoterapeuta.

Scrivi commento

Commenti: 0