· 

Vagina sei scontrosa oggi, per caso hai le tue cose?

 

Siamo noi quelle sbagliate? Perché quando le ragazze hanno le mestruazioni devono sentirsi sporche, diverse? Perché devono avere timore,vergogna anche di chiedere un assorbente?

 

Molte sono le risposte a queste domande, una di queste è la società; che ci dice che dobbiamo essere perfette, dobbiamo nascondere il nostro essere, non possiamo dire liberamente di avere le mestruazioni, perché è una cosa personale, perché in quel momento stiamo perdendo del sangue, e gli altri non lo devono sapere, come se fosse una malattia contagiosa,come se fossimo dei mostri.

Un altra risposta può essere una mentalità chiusa della famiglia, spesso di mestruazioni si parla solo con la mamma e mai con il papà. Questo genera di base il primo tabù, perché se non ne posso parlare con mio padre perché maschio, allora vuol dire che è una cosa da femmine, un problema da nascondere. Se si insegna ai figli (anche ai maschi), che le mestruazioni sono una cosa naturale e che non bisogna nascondersi per questo, le figlie femmine automaticamente penseranno di non essere sbagliate.

 

 

Perché dobbiamo aver paura di mostrare il nostro corpo quando gli uomini ci scherzano su, esaltandolo?

 

Una cosa molto importante è insegnare anche ai maschi di non dover schernire e deridere una ragazza con il mestruo! Perché altrimenti lei si sentirà sbagliata; e sopratutto non si dovrebbe associare lo stato d'animo di una ragazza al ciclo.

Ad esempio dire: <<Sei scontrosa oggi,per caso hai il ciclo?!>> non è corretto. Il nostro corpo non è tabù.

“non so perché ancora oggi a volte le donne siano in imbarazzo a parlare della loro vagina. I ragazzi sono orgogliosi del loro pene!”

The Girl Guide di Marawa Ibrahim

 

 

Questa paura e riservatezza verso il proprio corpo, può portare a non parlare neanche ai propri genitori di un qualche dolore intimo, che con il passere del tempo può causare anche problemi gravi. Per questo motivo secondo me si dovrebbe parlare di più della propria intimità , senza provare vergogna e paura!

 

Il “ciclo” nella mia vita. Qualche consiglio per affrontare le mestruazioni al meglio

 

A mio parere dovreste sentirvi libere di fare ciò che volete nonostante le mestruazioni. Andate al mare, in piscina, giocate a pallone, fate tutto ciò che volete! Non fatevi intimorire da chi vi dice che con le mestruazioni non si può fare "questo e quello".

 

Vivete le mestruazioni con spensieratezza, emozioni che vi provoca comprese: la rabbia, la tristezza,  la felicità...siate libere!

 

La mia esperienza con le mestruazioni è stata molto “shalla”, pensate che sono andata a fare il bagno in piscina e mi sono pure goduta il mare a pieno. Una cosa che mi ha aiutata molto con i dolori è stato lo sport, pure se avevo dolori lancinanti ho comunque continuato, e mi ha aiutata molto ad alleviare il dolore.

 

Arianna G.

Sono una ragazza di 13 anni, vivo a Cosenza,

con la mia famiglia, amo fare sport e mi piace l'arte.

Scrivi commento

Commenti: 0