Perché un'associazione chiamata Io Calabria? Semplice! Per non sentirsi più ripetere "TANTO QUI FUNZIONA COSI"

 

Gli stereotipi di genere sono ancora una realtà ben radicata in Calabria e nell'Italia tutta, ma pare che in Calabria sia tutto risolvibile con
"TANTO QUI FUNZIONA COSI". Le discriminazioni di genere riguardano tutti, uomini compresi, ed è importante riconoscere il problema, così da restituire alle future generazioni calabresi, un IO CALABRIA fiero e consapevole.

 

Come affrontare queste problematiche? Imparare a dare un nome alle cose, alle situazioni, ai contesti che ci circondano, è utile per prendere coscienza di ciò che accade intorno a noi.

 

IO CALABRIA lo fa con una voce femminile!

 

Raccontare il proprio femminile equivale a dire

"mi penso, mi racconto, dunque sono”.

 

 Perché è importante? Per restituire alle donne calabresi del domani la propria voce narrante “per non essere mai più raccontate da altri.”

 

«Immaginarsi donna è stato difficile anche per le donne stesse, dopo secoli passati ad ascoltare storie di uomini raccontate da uomini.» Michela Murgia

 

Le parole sono importanti, perché determinano nuovi immaginari, educano a possibili rivoluzioni culturali, cambiano il modo di pensare, sono strumenti per interagire con consapevolezza nel quotidiano e suggeriscono un'alternativa etica, sociale e anche di consumo.

 

Perché IO CALABRIA? Basta credere alla vecchia favola discriminatoria e sessista de "Qui funziona così" La Calabria sei tu, chiunque tu sia, fai sentire la tua voce.