Perché un'associazione chiamata Io Calabria? Semplice! Per non sentirsi più ripetere "TANTO QUI FUNZIONA COSI". Gli stereotipi di genere sono ancora una realtà ben radicata in Calabria e nell'Italia tutta, ma pare che in Calabria sia tutto risolvibile con: "TANTO QUI FUNZIONA COSl". Il sessismo riguarda tutti, donne e uomini compresi, ed è importante riconoscerlo come un problema.

 

Come affrontare queste problematiche? Intanto dando il giusto nome alle cose, alle situazioni, ai contesti che ci circondano, per prendere coscienza di ciò che accade intorno a noi.

 

Raccontare il proprio femminile equivale a dire

"mi penso, mi racconto, dunque sono”.

 

Perché è importante? Per restituire alle donne calabresi la propria voce narrante “per non essere mai più raccontate da altri.”

 

«Immaginarsi donna è stato difficile anche per le donne stesse, dopo secoli passati ad ascoltare storie di uomini raccontate da uomini.» Michela Murgia

 

Le parole sono importanti, perché determinano nuovi immaginari, educano, spingono a rivoluzioni culturali, cambiano il modo di pensare e di agire, sono strumenti per interagire con consapevolezza nel quotidiano e suggeriscono un'alternativa etica, sociale e perché no, anche di consumo.

 

L'associazione Io Calabria ha deciso di trattare queste tematiche tramite l'organizzazione di eventi dedicati alla promozione culturale dell benessere intimo femminile, tramite anche uno shop, rivolto alle bambine, adolescenti, donne di tutte le età, con prodotti mirati alla cura e al benessere della propria intimità.

 

Dagli assorbenti compostabili e biologici pensati per le più giovani, alla coppetta mestruale. Detergenti pensati per la corretta igiene intima, dalla pubertà alla menopausa. E poi prodotti professionali per la ginnastica pelvica e per una sessualità più consapevole. Libri, gadget e molto altro ancora.